Molte testimonianze ci ricordano il passato: antichità e ruderi del castello Medievale situato all'ingresso del paese e, sulle colline, diverse Ville e Palazzi, fra cui il complesso della Villa Belvedere ai piedi della collina con torre merlata romanica, che funge anche da torre passeraia.
La Chiesa Parrocchiale dedicata a S. Margherita è stata rimaneggiata e ricostruita nel 1729. Fra i dipinti il pezzo più ammirato è il Cristo portacroce, opera di Nicolò Frangipane (1580), che spicca fra le opere di F. Palazzano, P. Donzelli, G. Peverada e V. Orelli.
La seconda chiesa, in stile gotico, risale ai primi anni del 900 ed è dedicata alla Sacra Famiglia.
La chiesetta del Santissimo Crocefisso (1667) ora di proprietà comunale, è stata adibita a sede del Centro di aggregazione giovanile in Largo Donatori.
Un piccolo gioiello è la chiesetta romanica di S. Martino restaurata recentemente e affrescata con un trittico del 1400 di notevole imponenza, raffigurante al centro la Madonna Miracolosa sul trono con il Bambino che sorregge l'usignolo, ai lati due Santi: Martino e Giovanni Battista.
Sul manto della Madonna vi è una scritta in latino di cinque righe che ricorda il passaggio da Brusaporto nell'anno 1527 di seimila Lanzichenecchi avviati alla presa di Roma (famoso sacco di Roma).

Altri edifici di interesse